mercoledì 10 aprile 2013

it's not too late



Ecco la ritardataria!! Questa ricetta aveva più senso presentarla a Pasqua ma non ce l'ho fatta con i tempi e quindi eccomi a presentarla oggi. Tanto male non cade però perché come vi avevo anticipato questa è una torta sfrutta rimanenze di uovo di cioccolato per cui alla fine è adatta con il periodo. Vi assicuro che è spettacolare e il croccante con il miele una piacevole scoperta!!



INGREDIENTI
  • 125 gr di nocciole
  • 4 cucchiai di miele Millefiori Rigoni d'Asiago
  • 350  gr di cioccolato nero
  • 120 gr di burro
  • 120 gr di zucchero a velo
  • 10 uova
  • 50 gr di farina
Preparate la mousse al cioccolato facendo fondere 200 gr di cioccolato a bagno maria, fuori dal fuoco aggiungete 4 gialli  e poi incorporate delicatamente i 4 bianchi che avete precedentemente montato a neve. Lasciate in frigo almeno 12 ore. Preparate le nocciole caramellate facendo sciogliere in una padella antiaderente il miele, poi versate le nocciole pelate e lasciate che il miele imbrunisca. Versate le nocciole caramellate su carta da forno per lasciare raffreddare e indurire. Preparate il biscotto facendo sciogliere il cioccolato rimanente a bagno maria insieme al burro. A parte montate i gialli con lo zucchero poi unitevi il composto cioccolato-burro e infine la farina. Montate i bianchi a neve e uniteli delicatamente alla preparazione. Versate in uno stampo a cerniera imburrato e infarinato e infornate a 180° statico per 40 minuti. Lasciate raffreddare il dolce poi dividetelo in due, riempitelo con 2/3 della mousse. Poi con un sac à poche decorate con la mousse rimanente e completate con le nocciole.




5 commenti:

  1. eh eh eh mi piace assai il titolo
    e la torta sembra ottima!! :P

    RispondiElimina
  2. cara Aurore... che piacere ri-scoprirti...
    Anch'io latito sempre di più; il tempo ci incalza e spesso andare a trovare i blog amici diventa quasi un "optional".
    Ora arrivo qui e trovo questa torta al cioccolato. E' chiaro che mi vuoi prendere per la gola, l'ho capito sai? Beh... ci sei riuscita! Questa torta è davvero uno spettacolo sia a livello estetico che come sapore (ok, non l'ho assaggiata, ma ho letto gli ingredienti ed un po' di "senso" per i dolci ce l'ho!).
    Un abbraccione davvero grande... sono contenta di averti ritrovata.
    Ciao :))

    RispondiElimina
  3. Pasqua o non Pasqua questa ricetta è bellissima e la torta penso buonissima da mangiare subito prima con gli occhi e poi lentamente per gustarla con calma.

    RispondiElimina
  4. Ciao aurore! che bella...sarà buonissima!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails