domenica 7 settembre 2014

Coming out: esco dal computer e divento reale: i corsi di cucina diventano realtà

A volte mi trovo a dover pubblicare il post e non sapere cosa scrivere. Oggi invece ho talmente tante cose da non sapere da dove cominciare.
 Questo è stato e ancora lo è un anno importante. Un anno difficile ed entusiasmante allo stesso tempo. Un anno di svolta questo è sicuro. 
Cucinare è un'abitudine e a me piacciono le abitudini, ci sto comoda, ci sprofondo proprio, però adoro i cambiamenti, o meglio, l'idea di cambiamento. la mia mente si crogiola a pianificare, progettare, sognare e desiderare. Fa le capriole dentro di me fino a non riuscire più a fermarsi in un vortice di idee che mi stordisce. Il 99% delle idee viene poi scartato dalla parte razionale e realistica della mia testolina, ma succede, e succede spesso, che un'idea scappi e si insinui bene bene diventando un'ossessione. Cerco di lasciarla lì, spero che svanisca da sola e invece quella in silenzio diventa sempre più grande, più forte fino a che non è un'evidenza e sono obbligata ad arrendermi ed a assecondarla. Improvvisamente inizio a entusiasmarmi e butto tutte le mie energie in questa causa creando delle vere campagne a favore della mia idea. 
Ora ringrazio già tutti quelli che sono arrivati fino a qui, grazie per la fiducia, so che è difficile star dietro agli sproloqui della mia mente. A volte mi viene a noi pure a me ma non ho ancora trovato il pulsante di spegnimento...
Venendo al punto, come forse avrete già inteso dal titolo del post mi lancio in questa nuova avventura. Grazie alla fiducia di molti, alle incitazioni spregiudicate di alcuni e più silenziose di altri apro le porte della mia cucina a chi volesse ascoltare storie, consigli e viaggiare con i sapori.
Le paure sono tante, incertezze, dubbi, timori ma anche voglia di condividere di dividere il proprio sapere, la propria passione, il proprio tempo. Perché se c'è una cosa che ho imparato in quest'anno è proprio la bellezza della condivisione, l'arricchimento che ne deriva e che da senso alle cose che facciamo.
Ecco perché c'è una pagina nuova nel blog dedicata proprio ai corsi di cucina che dovrebbero partire da Ottobre. 
Inizio da qualcosa che conosco e che posso prendermi il diritto di insegnare ovvero la cucina francese, poi se il tutto fila liscio (incrociamo le dita) amplierò i miei orizzonti insieme a voi,
I corsi si terranno vicino a Pisa, per chi fosse della zona trova le indicazioni per contattarmi nella pagina dedicata.
Vi tengo aggiornati sugli sviluppi ...

sabato 30 agosto 2014

Il post del ritorno



Sembra quasi una minaccia e invece torno a testa bassa. Il mio corpo è tornato dalle vacanze già da un po' ma la mia testa è un po' più lenta. Resiste ed è reticente ad abbandonarsi di nuovo alla routine quotidiana. In astinenza di cucina, rispolvero dai miei archivi questo dolce fatto da un po' e il dramma è che non ricordo la ricetta visto che era stato fatto in uno di quei giorni di inspirazione, quando ti senti invincibile e improvvisi azzardando dosi e accostamenti. Poi la sorpresa, un dolce e agrumato profumo che esce dal forno, la soffice fragranza al taglio e l'esplosione di sapore in bocca. Gioisci della tua bravura o forse solo della fortuna che capita in quei giorni speciali.
Cercherò di ricorrere alla mia memoria per darvi una ricetta il più fedele possibile. 



INGREDIENTI
  • Per il dolce:
  • 250 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 100 gr di zucchero
  • succo di 1 limone
  • 100 gr di cioccolato
  • 2 uova
  • Per lo streusel:
  • 100 gr di farina
  • 80 gr di zucchero di canna
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 80 gr di burro

Preparate il dolce montando le uova  con lo zucchero fino ad ottenere un impasto schiumoso, unite poco alla volta la farina con il lievito poi il burro fuso e il succo di limone. Disponete metà dell'impasto in una teglia imburrata e infarinata spezzettate del cioccolato e ricoprite con la seconda metà dell'impasto. A parte preparate con le mani lo streusel sbriciolando il burro freddo nello zucchero, farina e scorza. Cospargete il dolce di queste briciole e infornate a 180° per 35-40 minuti. 





Related Posts with Thumbnails