domenica 7 febbraio 2016

Il risveglio dal letargo



Un letargo durato un inverno... o quasi. Un letargo dalla creatività e dalla voglia di fare quello che più mi piace. Un po' per mancanza di tempo, un po' perchè il tempo per farlo non lo stavo più cercando. Un giorno mi sono fermata e ho capito che stavo solo lavorando e svolgendo le mansioni "obbligate" quotidiane. Il tempo per le gioie, gli entusiasmi e la spensieratezza non c'erano più... e ho capito che questo non mi rendeva felice. Cucinare come ho sempre detto è catartico, è un modo per godersela, per volersi bene. Ancora più bello che cucinare per sé, è cucinare per gli altri, per le persone che amiamo e renderle felici con questa attenzione. Non posso non ringraziare in questa settimana che culminerà con San Valentino la persona che è al mio fianco, che sorride quando mi vede mangiare estasiata una fetta di dolce, che mi aiuta a ritrovare l'entusiasmo ...


INGREDIENTI
  • 2 uova
  • 100 gr di burro
  • 80 gr di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di miele d'acacia Rigoni d'Asiago
  • 2 carote
  • 50 gr di nocciole
  • 1 arancia
  • 200 gr di farina
  • 50 gr di fecola di patate
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di zenzero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
Tritate nel mixer le carote con le nocciole e lo zucchero. Sbattete le uova con il miele e il succo d'arancia spremuto, unite il composto tritato poi aggiungete gradualmente la farina e la fecola. Mescolate e ammorbidite con il burro fuso, alla fine unite le spezie e il lievito. Imburrate e infarinate uno stampo, versate il composto e infornate per circa 30 minuti a 170°. Spolverizzate con abbondante zucchero a velo.



sabato 16 gennaio 2016

Un nuovo anno e ci ritroviamo!



Non sono scomparsa, non ho abbandonato il blog (anche se sembra) e non mi è successo niente di 
brutto da avermi fatto allontanare per così tanto tempo. Il 2015 è stato un anno per me molto impegnativo e pieno di grandi cose, soddisfazioni personali e professionali ma tutto questo ha significato e significa ancora tempo e attenzioni che ho dovuto togliere da qui. Questo non vuol dire che io abbia smesso di cucinare anzi con i corsi di cucina ci diamo da fare tutte le settimane e le soddisfazioni con i piccoli pasticceri sono tante e belle. Io cercherò anche se con  una cadenza molto lenta di pubblicare nuove idee. Nel frattempo buon inizio 2016!!!


Related Posts with Thumbnails